mercoledì 23 aprile 2008

Stonato...

Ci sono dei periodi, piuttosto lunghi, in cui la vita mi sembra stonata. Le cose non sembrano più essere in sincronia armonica l'una con l'altra. Tutto comincia da un accordo maggiore, bello, caldo, risonante di armonici. Un semplice do mi sol. Poi lentamente si insinuano delle note strane, ma non te ne accorgi subito perchè fanno comunque parte di quella musica. Ed ecco che arriva un si bemolle che fa un piccolo crick in quell'accordo. Poi il mi diventa anche lui bemolle e l'accordo diventa improvvisamente minore. Ed ecco che si aggiunge un fa diesis in assoluta dissonanza col sol e poi un la basso, un re alto e un do diesis di petto... è una totale cacofonia di eventi che si accavallano l'uno sull'altro e sai che quell'accordo non è più lì, che l'unico modo per poterlo sentire ancora è staccare le mani dal pianoforte e ricominciare a suonarlo daccapo. Ma le tue mani sono ancora lì, incollate ai tasti neri e bianchi che come denti ti mordono e ti trattengono lì, senza via di scampo. E il tempo comincia a scorrere in avanti e non tieni nemmeno più il ritmo. 1 2 3 4 5 6 7 8 1 2 3 4 5 7 8 1234 5 6 8 1348 5678 124734758127.... e ti ritrovi in mezzo ad una sinfonia sbagliata, senza tempo, senza musica, senza melodia, senza......

Voglio trovare un metronomo.

Voglio trovare una musica.

Voglio non sentirmi più stonato.

3 commenti:

  1. smetti un attimo di suonare, fai un respiro e riprendi :)

    RispondiElimina
  2. ghettoculturale23 aprile 2008 11:49

    Però sempre a schiena dritta davanti al piano, mi raccomando. :*

    RispondiElimina
  3. Una sinfonia di parole, una metafora triste ma realistica nella quale mi rispecchio...sigh!

    RispondiElimina